Politica

Civica Popolare alternativa alla Lega e al Movimento 5 Stelle

Lorenzin: “siamo così come ci vedete, una forza politica autonoma, libera, che non ha poteri dietro, soldi, sponsor o editori”

Beatrice Lorenzin, ministro della Salute e leader di Civica Popolare in campo con il Pd si espone al forum Facebook-Ansa e spiega che l’obiettivo di Civica Popolare è quello di “interpretare lo spirito di tranquillità e ragionevolezza senza dimenticare gli effetti della crisi che ha sdraiato le famiglie”. “Occorre occuparsi di chi è rimasto indietro per la crisi, delle famiglie e dei territori – afferma Lorenzin – La soglia del 3% è alla portata di Civica popolare se i cittadini italiani faranno una scelta per una forza politica autonoma, libera, che non ha poteri dietro, soldi, sponsor o editori: siamo così come ci vedete. Abbiamo fatto tante cose positive per il Paese dimostrando di saperle fare e abbiamo candidati che vengono dalla società civile e da esperienze politiche diversissime che mettono a disposizione esperienza e passione. Se raggiungiamo il 3% saremmo 30 parlamentari e potremmo incidere su sanità, welfare, lavoro e ambiente”. È in questi termini che il Ministro della salute descrive Civica Popolare durante il forum Facebook-Ansa nel quale ha chiarito gran parte delle sue posizioni in merito di alcuni dei temi più scottanti di queste elezioni politiche.

Mai al governo con il centrodestra

È inimmaginabile che Civica Popolare si allei con il Centrodestra, soprattutto perché per Beatrice Lorenzin non può “esserci governabilità con la Lega”.

“La Lega capitanata da Matteo Salvini è incompatibile con qualsiasi capacità di gestione della sanità. Ho il terrore che le riforme messe in campo vengano distrutte: ci ho messo 5 anni a ristrutturare il sistema sanitario nazionale ma bastano 2 mesi per demolirle. Ho fatto delle scelte che guardavano a principi di eccellenza ma anche di equità e giustizia, che potrebbero essere messe a repentaglio da politiche scellerate” continua Lorenzin che bacchetta anche Berlusconi il cui errore maggiore è stato quello di “sostenere una legge elettorale che premia solo la Lega e ne vediamo i frutti. Una campagna elettorale fatta sulla pancia e la rabbia e non è fatta sull’amore, crea dei problemi”. Per questo motivo “Civica Popolare – dice ancora il leader di Civica Popolare  – è un’alternativa della ragione, del buonsenso e pro-scienza alla Lega e al Movimento 5 Stelle. Ho scelto di candidarmi anche qui perché per me è inconcepibile che a Milano, in Lombardia, aree numero uno della scienza e della ricerca, la Lega prenda questi voti. Si tratta di una forza politica che ha sostenuto Stamina, e ha difeso suoi promotori anche quando si era già capito che erano dei truffatori. E infine ha preso posizioni no vax contrarie al metodo scientifico e alla razionalità. Se rispetteranno il loro mandato sono pericolosi per sé e per gli altri”. E tra M5S e Lega, Lorenzin non fa nessuna differenza “sono la stessa cosa. Io sono convinta di un fatto: se hanno i numeri vanno al governo insieme. Hanno votato praticamente tutto insieme in questi anni”.

Sui vaccini e sulle Unioni civili

Lorenzin si pronuncia anche su due temi scottanti, uno è quello che riguarda i vaccini: “In questo nostro Paese da una parte si chiede la legalità e dall’altra di aggirarla. La legge è questa ed è fatta per essere rispettata. Sui social  è stata fatta una campagna di disinformazione contro i vaccini, ed è un fatto gravissimo. Io dico non abbiate paura dei vaccini; lo dico da ministro e da madre, non mettono a rischio la salute dei bambini, la mettono a rischio quelli che affermano il contrario”. Mentre per quanto riguarda la legge sulle unioni civili, il Ministro ha affermato di aver votato la legge in maniera convinta, mentre è fortemente contraria alla step child adoption che è “la finestra attraverso la quale entra l’utero in affitto, è l’abominio per le donne. L’utero in affitto è la riduzione della donna ad un oggetto e destano preoccupazione i bambini che diventano anche loro oggetto”.

[email protected]

foto: Ansa

Articolo precedente

La CFM facilita la naturalizzazione agevolata

Prossimo articolo

Gravi scandali nelle Ong

1 Commento

  1. Franco
    24 febbraio 2018 at 17:40

    una cosa va detta… non hanno il senso della vergogna…
    sono curioso di vedere chi li voterà…
    lei ed altri pifferai simili…questa che si ritiene libera, ha imposto: prima 12 e poi, 10 vaccini.
    De Lorenzo e poggiolini docet…
    popolo, a voi la scelta: servi o padroni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *