Svizzera

Asili nido: strutture ben controllate

Apertura di nuove strutture per la custodia dei bambini: le prescrizioni sono ragionevoli e ben accettate

Le condizioni richieste per l’apertura di nuove strutture per la custodia dei bambini sono adeguate e non pongono ostacoli inutili: è questa la conclusione a cui giunge il Consiglio federale, in un rapporto redatto in adempimento di un postulato. Il Governo non ritiene pertanto opportuno adeguare il diritto vigente a livello federale, ma raccomanda ai Cantoni e ai Comuni di sfruttare pienamente le loro possibilità di manovra.
Per quanto concerne l’apertura di nuove strutture di custodia complementare alla famiglia, la maggioranza dei Cantoni riprende o precisa le prescrizioni nazionali. È quanto emerge da un rapporto realizzato dall’istituto di ricerca Ecoplan, che ha analizzato le prescrizioni nazionali, cantonali e comunali previste per l’apertura di nuove strutture di custodia, per stabilire se vi siano procedure burocratiche e condizioni inutili che ostacolano o addirittura impediscono la creazione di nuovi posti di custodia. La maggior parte delle condizioni non è pensata specificamente per le strutture di custodia complementare alla famiglia, ma si applica in generale a tutti i tipi di edifici e di imprese. Nel quadro del rapporto sono state esaminate le condizioni previste negli ambiti seguenti: protezione antincendio, prevenzione degli infortuni, igiene, sicurezza alimentare, polizia edilizia e base economica. Sono inoltre stati condotti studi di casi nei Cantoni di Zurigo, Lucerna, Ginevra, Friburgo e San Gallo. Ne è emerso che le prescrizioni vigenti sono ampiamente accettate e ritenute ragionevoli e adeguate.
Nella pratica, tuttavia, alcune prescrizioni possono creare difficoltà: una trasformazione dei locali scelti per la messa a norma, ad esempio, può comportare spese elevate. Una delle principali difficoltà legate all’apertura di nuove strutture è inoltre il fatto di dover disporre di ampie conoscenze in settori molto diversi tra loro.
Conclusioni e raccomandazioni del Consiglio federale
Sulla base del già citato rapporto di ricerca, il Consiglio federale ha redatto il rapporto “Prescrizioni vigenti per l’apertura di strutture per la custodia di bambini complementare alla famiglia”, in adempimento del postulato Quadranti 13.3980. Il Consiglio federale è del parere che le regolamentazioni previste siano sostanzialmente adeguate soprattutto per motivi di sicurezza, e non ostacolino inutilmente l’apertura di nuove strutture. Non ritiene dunque opportuno modificare né adeguare il diritto vigente a livello federale.

[email protected]

Articolo precedente

Più sensibilità per l’ambiguità sessuale

Prossimo articolo

Con sanzioni picco investimenti tedeschi in Russia

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *