Cinema

Cinema in Svizzera: feste e post feste all’insegna delle risate!

Sono tre i film in lingua italiana che ci invitano al divertimento ‘Natale da Chef’, ‘Poveri ma Ricchissimi’ e ‘Frontaliers Disaster’, non ci resta che scegliere!

Trascorrere i giorni delle feste natalizie al cinema ha sempre un suo fascino e quest’anno le proposte cinematografiche sono davvero allettanti e si prolungano oltre le feste. Sono soprattutto tre i film che invitano a trascorrere il pomeriggio nelle sale cinematografiche ‘Natale da Chef’, ‘Poveri ma Ricchissimi’ e ‘Frontaliers Disaster’, i primi due di produzione italiana proiettati durante il periodo festivo, a farci ridere dopo le feste, invece, ci penserà una produzione svizzera, il noto ‘Frontaliers Disastrer’.

Si comincia con il film di Neri Parenti che puntuale torna al cinema con l’immancabile cinepanettone! Si vocifera però che non si tratta del solito film di Natale, quest’anno Parenti ha proposto una storia diversa con una comicità molto simile. Protagonista indiscusso il grande Massimo Boldi con al suo fianco Biagio Izzo, Dario Bandiera e Rocìo Munoz Morales, in una commedia molto semplice che riesce a far amare ad ogni personaggio descritto. Ma non mancheranno certo le risate, come sempre si ride alle lacrime, e soprattutto fa ridere tutta la famiglia! ‘Natale da Chef’ sarà visibile a partire dal 21 dicembre nelle sale Svizzere, per maggiori informazioni vi rimandiamo a pagina 35 di questo numero!

Il 21 dicembre è prevista anche l’uscita di un altro film che promette grandi risate, ‘Poveri ma ricchissimi’, sequel del primo ‘Poveri ma ricchi’ dello scorso anno, le premesse, dunque, lasciano ben sperare. Saremo nuovamente travolti dalle vicende della bizzarra famiglia Tucci che scopre di non aver perso davvero tutto il proprio denaro e, rifiutandosi di pagare le tasse italiane, decide di trasformare Torresecca in un paradiso fiscale autonomo, dove tutti i sogni populisti sono realizzabili: ritorno alla lira, niente tasse, libertà di maltrattare i vigili ausiliari e abolizione delle indicazioni sui prodotti alimentari. In questo ambiente surreale si inseriscono le vicende della famiglia Tucci dove Danilo-Christian De Sica si è improvvisato uomo politico ‘internazionale’, sua moglie Loredana-Lucia Ocone, first Lady indiscussa che cede al fascino di un piacente scrittore interpretato Massimo Ciavarro e suo cognato Marcello-Enzo Brignano deve gestire un suocero (Paolo Rossi) appena uscito di galera e l’imminente parto di sua moglie Valentina-Ludovica Comello. Con una varietà simile, non mancheranno gli attriti con la madrepatria e le svariate scissioni all’interno della famiglia mettendo a dura prova il famoso motto di famiglia “uno per tutti, Tucci per uno”! “Credo che questo film sia più divertente del precedente anche perché racconta tutti i segreti desideri degli italiani come quello di non pagare le tasse. Non è vero che il cinepanettone è morto, ma casomai è cambiato ed è giusto così perché segue l’Italia e i suoi cambiamenti” ha affermato Christian De Sica.

“Poveri ma ricchissimi” sarà proiettato nelle sale svizzere a partire dal 21 dicembre, mentre bisognerà attendere il 18 gennaio per poter vedere  il film di produzione svizzera, ‘Frontaliers Disastrer’.

Sappiamo già di cosa si tratta, da diversi anni, infatti, Flavio Sala e Paolo Guglielmoni, tra radio e televisione, interpretano e il frontaliere Bussenghi e la guardia di confine Bernasconi divertendoci con le loro avventure. Questa volta, però, non si tratta di brevi sketch, ma di un vero e proprio lungometraggio di un’ora e cinquanta dove i due non faranno altro che provocarsi a vicenda.  Nel film vedremo il frontaliere Roberto Bussenghi che ogni giorno attraversa la dogana per andare a lavorare, ma non riesce mai ad essere puntuale a causa dell’eccessivo zelo della guardia di confine svizzera Loris J. Bernasconi. Il destino, però, ha in serbo una sorte davvero ironica per questi due eterni nemici: si troveranno a dover coesistere 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Condannati ad una vita insieme, oltre che a punzecchiarsi sulle diversità tra svizzeri e italiani, iniziano a comprendersi e ad aiutarsi finché non si rendono conto di avere bisogno dell’altro per sistemare i propri problemi e per uscire dai guai in cui si sono cacciati. Fatto di battute esilaranti, la pellicola conta anche sulla consolidata bravura dei protagonisti accompagnati da molti volti noti e amati quali Teco Celio, Enrico Bertolino, Leonia Rezzonico, Rosy Nervi, Caterina Righenzi, Ottavio Panzeri e altri. Non mancano nel film anche una serie di spunti legati all’attualità e a temi molto sentiti sia al di qua che al di là della frontiera con l’Italia. Un Natale e un post Natale all’insegna del divertimento si può, basta andare al cinema!

[email protected]

Articolo precedente

La Festa natalizia dei toscani dell’Associazione Lucchesi nel Mondo di Ginevra

Prossimo articolo

L’international Tea Day

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *