Cinema

Denzel Washington torna a difendere i deboli

Arriva nelle sale il thriller drammatico ‘End Of Justice – Nessuno è innocente’

Presentato al Toronto International Film Festival nel settembre scorso, arriva nelle sale il film scritto e diretto da Dan Gilroy che vede protagonista Denzel Washington nei panni dell’avvocato difensore Roman J. Israel, un’interpretazione che gli è valsa la candidatura all’Oscar come migliore attore protagonista. Altro protagonista eccellente è Colin Farrell nel ruolo di George Pierce, un ambizioso e ricco legale che sarà determinante nella storia e nella carriera di Roman, caratterizzata da un forte attivismo in difesa dei più deboli.

Per questa sua indole che lo porta a non trattenersi davanti alle palesi ingiustizie Roman, nonostante la sua grande esperienza, è stato sempre relegato al ruolo di ‘supporto’ nella piccola agenzia giuridica di Los Angeles in cui lavora insieme al collega William Jackson. Roman ha le caratteristiche ideali per questo ruolo: è infatti un uomo scrupoloso, con una memoria di ferro, e il lavoro di preparazione dei casi giudiziari è fondamentale per il suo socio William Jackson che si occupa invece di battersi in tribunale e sfoderare tutta l’abilità retorica necessaria per vincere le cause.

Quando però William si ammala e viene ricoverato per un attacco di cuore, a Roman toccherà assumere il controllo dell’agenzia legale, circostanza che lo porterà a scoprire tutti i problemi da cui il collega lo aveva tenuto fuori, compresa la difficile situazione economica dell’agenzia che è sull’orlo del fallimento. Fallimento che Roman non riuscirà ad evitare: è qui, durante le vicende legate allo scioglimento dell’agenzia, che entra in gioco George Pierce, che intuisce le capacità di Roman e decide di approfittare della situazione mettendole però a servizio del puro e semplice guadagno, contribuendo a mettere in crisi il protagonista fino a portarlo a cedere ad un’azione illegale, la stessa che da inizio al film. Tale circostanza è infatti al centro della prima sequenza della pellicola che racconta di un uomo pieno di sensi di colpa per un’azione commessa e per la quale ritiene di dover essere punito.

Inizia da qui una serie di flashback che ci guideranno a ritroso nella storia di un uomo appassionato ai diritti civili ma incapace di garantire i necessari limiti ai propri interventi. In realtà prima di piegarsi all’illegalità, Roman cerca di farsi assumere da un’organizzazione no-profit che si batte per i diritti civili delle persone di colore ma, constatata l’impossibilità di questa soluzione, accetta di tornare a lavorare nel precedente studio per un nuovo capo, George Pierce appunto, uno squalo che si occupa poco di ideali ma molto di realizzare profitti. Roman inizierà così ad occuparsi in prima linea della difesa in tribunale di ragazzi coinvolti nella malavita di Los Angeles ma la sua inesperienza e la mancanza di flessibilità finiranno per metterlo nei guai.

E’ qui che Roman inizierà a barcollare, pensando allora di uscire dalla situazione in cui si è cacciato con un’iniziativa rischiosa e illegale. Nel cast anche Carmen Ejogo, Lynda Gravatt, Amanda Warren, Hugo Armstrong, Sam Gilroy, Tony Plana, DeRon Horton e Amari Cheatom.

[email protected]

Articolo precedente

Geni a chi?

Prossimo articolo

16enne violentata e bruciata viva in India

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *