Turismo

Genova è la città più bella d’Italia

A deciderlo gli utenti della pagina Facebook ‘Italia da Scoprire’

Lo scettro di ‘Città più bella d’Italia’ va a Genova, la città ligure che ha trionfato su Trieste e Catania costrette ad accontentarsi rispettivamente del secondo e terzo gradino del podio. 

A decretarlo gli utenti di ‘Italia da Scoprire’, il nuovo portale turistico di Facebook che racconta quotidianamente le bellezze del nostro territorio e che ha avviato la competizione fra le sedici città italiane di Bologna, Catania, Verona, Venezia, Roma, Como, Trieste, Torino, Firenze, Cagliari, Genova, Palermo, La Spezia, Matera, Milano e Napoli.

La sfida è iniziata il 21 agosto e si è svolta in varie e avvincenti fasi: le città sono state suddivise in quattro gironi che hanno dato origine poi a semifinali e finali. In campo, a rappresentare le varie città, c’erano praticamente tutte le bellezze d’Italia: torri, piazze, balconi famosi, ponti, canali, monumenti, palazzi e vulcani. Dopo le fasi eliminatorie si è arrivati alle semifinali in cui sono rimaste a sfidarsi le quattro città di Genova, Trieste, Catania e Napoli, registrando poi come vincitrice, con ben 12.500 preferenze, la Superba, a conferma che il capoluogo ligure ha tutte le carte in regola per attirare i turisti di tutto il mondo ed affascinarli con la sua storia, i suoi tesori nascosti e i suggestivi angoli dalla bellezza senza tempo.

“Distesa in fondo al suo golfo con la noncurante maestà di una regina (…) Genova viene, per così dire, incontro al viaggiatore”, ebbe a dire della Superba Alexandre Dumas nel 1841. Nulla di strano se si considera che il fascino della città crocevia di popoli e culture diverse (non a caso il suo nome medioevale è Janua, ovvero “porta” in latino), ha colpito scrittori, poeti e cantautori, che nei loro versi ne hanno raccontato l’anima nascosta. Se il luogo più conosciuto per antonomasia è l’Acquario, impossibile perdersi altre tappe fondamentali durante una gita nel capoluogo ligure: la Lanterna, alta ben 77 metri, da sempre il simbolo di città, è infatti una delle attrazioni maggiori, così come una visita al museo multimediale annesso alla torre e dedicato alla città e al territorio provinciale. Incanterà i turisti anche la maestosa e solenne Cattedrale di San Lorenzo, risalente al IX secolo e rimaneggiata fino al XVI secolo, così come i Palazzi dei Rolli, le bellissime residenze della nobiltà genovese che a cavallo tra il Cinquecento e il Seicento offrivano ospitalità ai personaggi illustri di passaggio in città. E come non visitare il Porto Antico di Genova, un tempo centro dell’attività mercantile genovese e adesso luogo consacrato al turismo e allo svago?

Vi si trovano infatti l’Acquario, la grande attrazione per i visitatori di tutte le età; la Biosfera, la bolla in acciaio e vetro sull’acqua che riproduce al suo interno un ambiente tropicale con piante, farfalle e piccoli animali; Galata, il più grande ed innovativo museo marittimo del Mediterraneo e il Bigo di Renzo Piano, la struttura metallica somigliante ad una gru che si staglia sul mare, dotata di ascensore panoramico e divenuta uno dei simboli di Genova. “Dopo il riconoscimento di Villa Pallavicini come parco pubblico più bello d’Italia, arriva per Genova un altro successo. Naturalmente il concorso Facebook è solo un gioco, ma è bello constatare come i genovesi, ma non solo, soprattutto i più giovani utilizzatori dei social, si siano mobilitati per farci vincere. È il segno di un orgoglio ritrovato, dopo troppo tempo in cui si mettevano più in luce i problemi che le bellezze della città”, ha sottolineato l’assessore al turismo della città ligure, Paola Bordilli. “Il concorso è nato per divertirci e per mostrare quante bellezze il nostro territorio nasconda. Uno degli aspetti fondamentali di questo periodo sono stati i magnifici contenuti che gli utenti condividevano con noi: fotografie e video che presto vi mostreremo dai nostri canali social. ‘Italia da scoprire’ è un nuovo progetto che si allargherà sempre di più”, hanno invece sottolineato i responsabili della pagina Facebook.

[email protected]

Articolo precedente

Allungo del Napoli sulla Juventus e sorpresa Inter

Prossimo articolo

Una ‘scandalosa amicizia’ a corte

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *