Italiani in Svizzera

Italiani in Svizzera: Sandra Antenori

Ci racconti di Lei…

Mi chiamo Sandra Antenori, sono svizzera ma, diciamo, molto “italianizzata”. Sono nata nel 1965 a Zurigo, dove ho frequentato tutte le scuole e in Svizzera ho conosciuto mio marito che è italiano, e siccome le lingue mi sono sempre piaciute molto, ho imparato la lingua italiana e ci siamo sposati. Abbiamo avuto quattro figli maschi, ho imparato anche altre lingue, secondo me è importante saper comunicare anche in altre lingue. Mio marito è nato in Italia, a Venosa, in Basilicata.

Lui dice sempre che viene dal paese dove “si mangia, si beve e si posa”, è la città di Orazio Flacco ed è uno dei borghi più belli d’Italia, situato nel monte Vulture con dei vigneti di terra vulcanica da cui si produce l’Aglianico, uno dei vini più pregiati della regione Basilicata.

Noi tornavamo spesso nel paese di mio marito, ma adesso, con il mio “Porchetta Imbiss”, ho meno tempo. A Venosa ogni anno si celebra la festa di San Rocco e avevamo pensato di scendere con il furgone e fare l’imbiss, vedremo se per il prossimo anno sarà possibile. Spesso i miei figli mi aiutano con il furgone.

Come è nata l’idea della porchetta in furgoncino?

Da parecchi anni avevo l’intenzione di mettermi in proprio. L’idea mi è arrivata grazie ad un amico che veniva da noi in giardino e portava la porchetta e tutti impazzivano, per questo mi ho pensato al furgoncino. Ero stufa di lavorare in ufficio, i miei figli ormai sono grandi e volevo una cosa nuova, una cosa mia.

Ho provato per un anno a perfezionare la mia ricetta andando ad Ariccia, vicino Roma. Poi ho trovato un macellaio a Zurigo che mi fornisce la carne del luogo e offrivo la mia porchetta durante delle feste, le tante persone che la provavano hanno affermato che è la più buona che abbiano  mai mangiato. Allora sapevo che ero sulla strada giusta e mi sono buttata. Anche per il furgone ci è voluto molta preparazione, ho fatto modificare l’interno, ho fatto fare il design e poi… sono partita.

Ho un’amica che dà una mano perché c’è troppo lavoro. A lei piace molto e mi aiuta con passione. Dicono sempre che sono coraggiosa, ho 52 anni e mi sono messa in proprio ora, io sono molto contenta di esserci riuscita. Ancora ci sono molte cose da migliorare, ma fino adesso ho avuto tantissimi feedback positivi soprattutto da parte di italiani. Mi dà soddisfazione, la gente che viene a mangiare è sempre contenta, hanno fame e vengono per trascorrere un bel momento, questo mi rende felice. Anche le chiacchierate con i miei clienti mi piacciono molto. Certamente oltre alla porchetta offro salsiccia, patatine, parmigiana vegetariana, lasagne, pasta al forno ecc, sto attenta alla varietà e tutto è fatto in casa.

Si ricorda la sua prima volta col furgoncino?

Oddio, la prima volta è stato tutto un po’ un pasticcio. Mi ricordo bene, era il 9 e il 10 dicembre 2017, nevicava, pioveva e tirava il vento, ho dovuto portare il furgone in Germania per delle modifiche, ma chi si occupava delle modifiche è arrivato in ritardo e quindi anch’io sono arrivata all’ultimo momento al mercatino di Dielsdorf. Ho buttato tutto quello che mi serviva nel furgone e sono partita, ma il mio posto era già occupato. Dopo varie discussioni è andato tutto bene.

Subito dopo ho potuto mettere il mio furgone per quattro settimane al Prime Tower di Zurigo perché un altro era andato in vacanza, e adesso invece sono fissa al Prime Tower il martedì per la pausa pranzo. Il mercoledì sono a Dietikon al Rapidplatz al mercatino di sera, sempre dalle ore 16.00 alle ore 20.00 e il giovedì alle 11.30 sono a Binz Zurigo alla Grubenstrasse 45. Il fine settimana sono sempre a delle feste, ad esempio sono stata al primo Italian Open Air a Hüntwangen, al secondo Italian Food Festival a Zurigo, alla festa di Oerlikon e sarò al Caliente. Al momento sto cercando una stanza di produzione  dove posso fare le porchette, mi piacerebbe la zona di Oerlikon e dintorni.

Faccio anche servizio di catering o le porchette per gli eventi. Basta chiamare o mandare una mail e ci possiamo mettere d’accordo.

Porchetta Imbiss

Food Truck Catering Events

Tel. 076 326 15 62

[email protected]

www.porchetta.ch

Articolo precedente

BREVI NOTE DA ART BASEL 2018

Prossimo articolo

Die Entwicklung der Nachhaltigkeit

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *