Sport

Bottas esulta e sogna il mondiale

Con la seconda vittoria stagionale sul circuito di Zeltweg, il finlandese della Mercedes Vallteri Bottas si candida al titolo piloti, avvicinando Hamilton a 15 punti e Vettel a 35 punti. Quando tutti si attendevano la rivincita di Baku tra Vettel e Hamilton, Bottas quatto quatto ha costruito il meritato trionfo sul Red Bull Ring con un fine settimana perfetto. Dalla pole conquistata il sabato, alla partenza fulminea in gara con uno straordinario tempo di reazione che ha indotto i commissari a esaminare una possibile partenza anticipata (senza esito negativo), il finlandese ha condotto con una prova da campione dall’inizio alla fine, una gara che si è accesa solamente negli ultimi tre giri dopo 68 tornate soporifere. Bottas sta ricambiando la fiducia della Mercedes con ottimi risultati, si sta guadagnando il rinnovo del contratto e s’inserisce con i suoi 136 punti nella lotta per il titolo mondiale, al quale ha ammesso di credere. Un nuovo ostacolo per Hamilton, che in Austria ha vissuto un Gp complicato, con la retrocessione in 8° posizione sulla griglia di partenza per la sostizuione del cambio e la rimonta riuscita solo in parte fino al deludente 4° posto. La Mercedes si guarderà bene da fare i giochi di squadra e della rivalità dei due piloti Mercedes potrebbe approfittarne Vettel, indiscusso primo pilota della Ferrari.
Per il leader del Mondiale è stato un Gp “agro-dolce”. Se da un lato Vettel può gioire per i 6 punti guadagnati su Hamilton che lo portano a +20 nella classifica piloti, dall’altra deve recriminare per l’occasione sciupata di approfittare meglio della penalità di Hamilton. Il momento favorevole l’ha sfruttato invece Bottas, imprendibile dopo la fulminea partenza, con Vettel che non è mai stato in grado di sferrare un vero attacco. Il duello è stato a distanza con giri veloci da una parte e d’altra. Solo nel finale i tifosi della Ferrari si sono emozionati con Vettel vicinissimo a Bottas, ma ormai impossibile da attaccare. Ci è mancato pochissimo e il distacco di 0,658 secondi accentua il rimpianto per la vittoria sfuggita in un Gp poco spettacolare e conferma che Hamilton ha un compagno di squadra migliore del ferrarista. Bottas porta via 8 punti pesanti a Vettel, mentre Raikkonen non fa neanche il minimo indispensabile, quello che la scuderia gli chiedeva: tenere dietro Hamilton. Nonostante ciò negli ultimi due Gp Vettel è riuscito a incrementare il vantaggio su Hamilton, grazie al livello tecnico della Ferrari molto vicino a quello della Mercedes. La SF70H continua a dimostrarsi all’altezza e lo sarà fino alla fine della stagione. Ma Vettel non dovrà più perdere occasioni favorevoli come a Baku e Zeltweg e dovrà cercare di assestare il colpo del ko quando l’inglese è in difficoltà, ma soprattutto evitare di irritarsi durante la gara: dopo la partenza ha subito reclamato la presunta partenza falsa di Bottas. Il prossimo appuntamento, domenica prossima sul circuito di Silverstone, promette scintille, anche perché la lotta per il titolo mondiale si è allargata a tre. Vettel c’è e ha una vettura competitiva, Bottas è da prendere sul serio e Hamilton avrà il dente avvelenato per le disavventure degli ultimi Gp che sembrano stimolare il suo spirito combattivo.

Classifica piloti 2017
S. Vettel ,Ferrari    171
L. Hamilton, Mercedes    151
V. Bottas, Mercedes     136
D. Ricciardo, Red Bull    107
K. Raikkonen, Ferrari      83
S. Perez, Force India      50
M. Verstappen, Red Bull      45
E. Ocon, Force India      39
C. Sainz, Toro Rosso      27
F. Massa, Williams      22
G.S.
foto: Ansa

Articolo precedente

Calda, calda primavera

Prossimo articolo

La Sicilia a pezzi

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *