Svizzera

Devo dichiarare la casa che possiedo all’estero in Svizzera?

Chiariamo alcuni punti

Dopo aver ricevuto diverse richieste da parte dei lettori per quanto riguarda la dichiarazione dell’immobile all’estero e la tassazione in Svizzera, cerchiamo di fare maggiore chiarezza sulla dichiarazione che, anche se in realtà i punti che riguardano la dichiarazione delle tasse non sono una novità, destano ancora molte perplessità visto che spesso sentiamo i nostri lettori insicuri su regole e leggi svizzere.

Chi possiede un appartamento, una casa o un terreno deve indicarlo quale bene patrimoniale nella dichiarazione d’imposta e pagare l’imposta sulla sostanza, questo vale anche se l’immobile si trova all’estero.

Devo dichiarare la casa che possiedo in Italia?

Sì, gli immobili che si possiedono all’estero sono da dichiarare nell’apposito punto nella dichiarazione delle tasse svizzera ed è da indicare il valore locativo dell’immobile o di loro parti abitati o usati dal proprietario stesso. Il valore locativo corrisponde all’importo che si otterrebbe nel caso in cui si affittasse l’immobile. Il calcolo a livello cantonale si differenzia da cantone a cantone.

Pago un’imposta sulla casa che possiedo in Italia?

In Svizzera non si pagano le tasse sulla casa all’estero, in questo caso in Italia, però il valore della casa in Italia viene considerata nello stabilire l’aliquota sul patrimonio che si paga in Svizzera. Reddito e sostanza non tassabili in Svizzera, quindi, vengono presi in considerazione per il calcolo dell’aliquota.

Cos’è l’imposta sulla sostanza?

Tutti i Cantoni e i Comuni tassano la sostanza, se questa supera un determinato importo, nel Canton Zurigo ad esempio si tratta di 71’000.- franchi per una persona singola, mentre nel Canton Ticino si tratta di 201’000.- franchi. Fanno parte della sostanza imponibile tutti i beni mobili (ad esempio denaro in contante, averi di banca, automobile) e immobili, le assicurazioni sulla vita e di rendita, come anche la sostanza investita in un esercizio commerciale o agricolo.

La base di calcolo per l’imposta sulla sostanza è costituita dalla sostanza netta. Questo significa che la totalità dei debiti è dedotta dalla sostanza lorda appartenente ai contribuenti.

Cosa succede se non dichiaro la casa in Italia alle autorità svizzere?

Secondo gli articoli della Legge federale sull’imposta federale diretta, il contribuente che, intenzionalmente o per negligenza, fa in modo che una tassazione sia indebitamente omessa o che una tassazione cresciuta in giudicato sia incompleta, chiunque, se obbligato a trattenere un’imposta alla fonte, intenzionalmente o per negligenza non la trattiene o la trattiene in misura insufficiente, ottiene una restituzione illecita d’imposta o un condono ingiustificato, è punito con la multa.

La multa equivale di regola all’importo dell’imposta sottratta. In caso di colpa lieve, può essere ridotta a un terzo e, in caso di colpa grave, aumentata sino al triplo dell’imposta sottratta.

Se il contribuente denuncia spontaneamente per la prima volta una sottrazione d’imposta, si prescinde dall’aprire un procedimento penale (autodenuncia esente da pena), a condizione che:

  • la sottrazione d’imposta non sia nota ad alcuna autorità fiscale;
  • egli aiuti senza riserve l’amministrazione a determinare l’ammontare dell’imposta sottratta;
  • si adoperi seriamente per pagare l’imposta dovuta.

[email protected]

Articolo precedente

L’utilizzo di internet sul posto di lavoro

Prossimo articolo

Liceo Vermigli: parola d’ordine “aumentare la qualità”

5 Commenti

  1. Giacomo Merelli
    7 luglio 2017 at 12:39

    Buongiorno, vorrei capire su quale base debba essere considerato il valore di un appartamento italiano. Il valore di un immobile di proprietà in Italia da sommare al resto della sostanza è considerato come valore catastale? oppure si deve determinare in altra maniera. Grazie.

  2. carlo sabino
    30 dicembre 2017 at 17:06

    salve sono in svizzera da 6 anni e possiedo ancora il permesso B devo comunque dichiarare la casa che possiedo in italia ? grazie

  3. Barbara Alfonsi
    19 febbraio 2018 at 18:20

    salve sono residente in svizzera con il permesso C. Ho acquistato nel 2016 in italia una nuda proprietà e non pensavo di doverla dichiarare. Vorrei sapere se effettivamente è necessario dichiarare la nuda proprietà italiana e che tassazione è prevista in svizzera.
    Cosa comporta il ritardo di 1 anno sulla dichiarazione?. grazie

  4. Marina Cinus
    25 febbraio 2018 at 17:53

    Salve sono in Svizzera da 3 anni,quindi con il permesso B. A fine anno vorremmo ritornare definitivamente in Italia.Siamo comunque obbligati a fare l’autodenuancia? Grazie in anticipo per una risposta.

  5. Michjele
    12 marzo 2018 at 22:26

    buongiorno ho un locale in affitto in Italia, dove ricavo 7200 euri di affitto e pago tasse di 4800 euro all’anno.
    cosa devo dichiarare?

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *