Moda

Tacco si, trampoli no!

Amanti del tacco ma senza esagerazioni da dive dell’equilibrismo? Ecco i modelli ideali per voi

Pur di essere alla moda, si sa, sono in molte a fare qualche sacrificio, come quello di trovarsi a sera stanchissime e con le gambe a pezzi dopo un’intera giornata sulle scarpe appena acquistate, bellissime, all’ultima moda ma…alte! Ebbene, per chi ama essere alla moda ma litiga con gambe e piedi che si ribellano, le rinunce sono finite: quest’anno la moda ripropone le scarpe dal tacco appena accentuato, per dare a tutte il giusto slancio senza dover stare sui trampoli. Belle e comode, tornano infatti in auge le scarpe che permetteranno a tutte di poter camminare di nuovo sui tacchi senza inutili sofferenze e permettendo di essere ugualmente comode ed eleganti: un attesissimo compromesso finalmente realizzato. D’altronde essere attraenti non è solo una questione di tacco: anche i tacchi medi o bassi sono stati in varie epoche sinonimo di eleganza, basti pensare che le scarpe preferite di Audrey Hepburn erano i kitten heels, che in Italia chiamiamo tacchi a rocchetto.
Un altro vantaggio dei modelli di scarpe con il tacco basso è quello di essere decisamente versatili e di poter quindi essere usate in qualunque occasione: perfetta con un outfit casual durante la giornata, la stessa scarpa sarà perfetta anche con un outfit serale, per contesti più eleganti ed anche per cerimonie non eccessivamente formali. Gli addetti ai lavori propongono tacchi abbordabili e comodi, che si aggirano intorno ai 5 centimetri o meno, spesso larghi e ben piantati a terra: un esempio su tutti il classico mocassino, ma anche i sabot e i sandali.
Questi ultimi soprattutto sono il perfetto compromesso tra eleganza e comodità. Tra i vari modelli troviamo i tacchi a rocchetto, reminiscenza del 1700, oggi molto di moda nelle calzature medio-basse ad alto tasso di eleganza. Ci sono poi i tacchi spessi, che seguono la forma del sotto-tallone, e i tacchi quadrati i più comodi in assoluto.
Tra i tacchi bassi e medi si annoverano ancora le misure tacco 3, 5 e 8 dalle forme normali, sottili come quelli di pumps o a stiletto. Oltre alle Rockstud di Valentino, che ha recuperato il tacco medio assieme a Dolce & Gabbana, già Louis Vuitton nella sua collezione primavera estate 2013 aveva recuperato le scarpe con il tacco basso, sottile e molto geometrico, tutto ispirato agli anni ’60.
Per le collezioni di questa primavera-estate, Isabel Marant, più che disegnare scarpe a tacco basso, ha creato piccole opere d’arte con il tacchetto. Seguono le scarpe a tacco basso di Givenchy, Marni e Mother of Pearl che raccontano di una donna super-chic che ama la comodità e l’estrema fantasia. Anche in questo caso il colore nero viene quasi del tutto bandito e ci si lancia a giochi di colore che vanno dall’oro al verde, fino al bianco, agli scacchi, passando per le righe e il rosso.  Le scarpe con il tacco di D&G per la primavera 2017 son invece con il tacco quadrato e luccicante. Nelle collezioni di brand rinomati come Aquazzura e Chloè, sono presenti tantissimi modelli di sandali color argento con tacco medio, eleganti quanto i sandali argento dal tacco alto ma sicuramente più comodi e portabili: molto chic sono perfetti per guadagnare qualche centimetro d’altezza in più anche per la vita di tutti i giorni.

[email protected]

Articolo precedente

Il bruco mangia-plastica

Prossimo articolo

Viaggiare senza rischi

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *