Piccolo Schermo

‘Cyrano. L’amore fa miracoli’

Su Rai Tre il nuovo programma presentato da Massimo Gramellini e Ambra Angiolini

Una strana coppia per raccontare un tema eterno: l’amore. E’ quello che fanno Massimo Gramellini e 

Ambra Angiolini da venerdì 23 marzo in prima serata su RaiTre nel nuovo programma ‘Cyrano. L’amore fa miracoli’. Un viaggio alla scoperta dell’amore in otto puntate durante le quali l’attrice e il giornalista, coppia inedita della tv, racconteranno storie fatte di sentimenti declinati in ogni possibile sfumatura con incontri, interviste e racconti in studio e fuori.

Ogni puntata prevede infatti la presenza di un ospite diverso che si racconterà in una lunga chiacchierata sulla chaise longue, l’intervento esterno di Malcolm Pagani che in giro per l’Italia scoverà coppie di amici, mentre un altro spazio all’interno dello studio sarà dedicato esclusivamente all’amicizia, anzi all’amico perfetto. Una coppia pensata e voluta fortemente dallo stesso Gramellini e subito accolta con entusiasmo dal direttore di rete Stefano Coletta. “Abbiamo inventato un format che non c’era. Volevamo raccontare l’amore in modo diverso. Io da parte mia ho sempre desiderato raccontare l’amore in televisione, eppure la grande difficoltà nel trattare questo tema è che, appena lo si nomina, appassisce subito. Una grande aiuto mi è giunto proprio da Ambra, lei ha avuto da subito la capacità di guardare ogni aspetto del programma a 360 gradi durante lei prove mentre ancora si montava lo studio. È stata una grande soddisfazione averla vicina. Ambra è molto brava. Ha una capacità di visione d’insieme del programma che io non ho. Oggi sembra quasi riuscire a fare qualsiasi cosa, anche cantare”.  E in effetti c’è da riconoscere all’attrice, che in tv ci è praticamente cresciuta, di aver trasmesso al vicedirettore del Corriere della Sera, scrittore e volto storico di Rai3, quel giusto grado di improvvisazione che lui stesso nega di avere e che si rivela uno degli elementi vincenti del programma. “Il mio apporto al programma è quello di una donna che quantomeno conosce l’argomento. Ho deciso di fare parte del programma perché Massimo mi ha cercata.

Lui è molto solido perché ha deciso di raccontare con empatia le storie che accadono. Io rompo gli schemi. Ci sono sempre delle storie che per amore sono molto difficili da comprendere. Ci siamo emozionati, divertiti. Diciamo che ciò che rimane è il viaggio che abbiamo incominciato a fare assieme. Mi piace ascoltarlo e mi perdo. Poi mi vengono in mente le mie esperienze, anche quelle dolorose e le chiacchierate diventano più giuste. Ci sono storie di tutti i tipi all’interno di questo viaggio. Non c’è giudizio in questo studio ma solo la voglia di capire, e sentire tutto. È un viaggio onesto e imperfetto come tutte le più belle storie d’amore. L’amore fa miracoli, anche quando sembra che non li faccia, dipende dalla tua personale lettura della vita”.

Insomma l’alchimia sembra funzionare, anche nelle storie più complesse e delicate, come quella della mamma di Gloria Trevisan, morta nell’incendio della Grenfell Tower di Londra insieme al fidanzato Marco: “Una testimonianza potente. Potevo chiederle tante cose, ma questo non è un programma giornalistico”, ha commentato Gramellini.

Ognuno dei conduttori, e degli altri partecipanti fissi al programma, avrà propri spazi dedicati: nel suo Ambra indagherà, insieme ad ospiti ed esperti, il vero significato delle frasi d’amore famose, mentre la blogger Greta Sclaunich curerà una rubrica dedicata alle sfera della sessualità. Gramellini invece, analizzerà i grandi classici della letteratura e in essi cercherà le risposte a problemi sentimentali senza tempo.

[email protected]

foto: Ansa

Articolo precedente

I cervelli girano. Intervista con Beppe Grillo molto sveglio, anche troppo

Prossimo articolo

L’elettronica da mangiare

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *