Piccolo Schermo

I nuovi appuntamenti di Ulisse

Al via la diciottesima stagione del programma di Alberto Angela

‘Ulisse, il piacere della scoperta’ ritorna in prima serata su Rai 3. La nuova serie del programma di divulgazione storico-scientifica condotto da Alberto Angela è stato anticipato da due repliche, il 24 e il 31 marzo scorsi, 

dedicate rispettivamente ad Alessandro Magno e all’Andalusia, mentre dal 7 aprile saranno in onda le nuove puntate.

Per l’inizio è previsto uno speciale dedicato ai Promessi Sposi di Alessandro Manzoni, il testo obbligatorio da leggere nella scuola italiana dal 1870: obiettivo principale smentire il luogo comune che vuole noiosa la lettura di Manzoni a quindici anni. E’ lo stesso conduttore a svelarne l’approccio: “Partiremo con uno speciale dedicato ai Promessi Sposi di Alessandro Manzoni, il romanzo più studiato e talvolta odiato della storia della letteratura italiana dalle nuove generazioni. Molti studenti si sono disperati su questo testo ma, come diceva Umberto Eco, andrebbe letto sotto banco, come un volume proibito. Manzoni con la sua opera ha voluto non solo raccontare la storia di Renzo e Lucia ma dipingere un affresco del Seicento, un secolo ricco di luci e ombre. Ritengo anche che per capire I Promessi Sposi del tutto bisogna essere adulti. Le vicende del romanzo saranno l’occasione per compiere un itinerario magico nella Lombardia del 1600 occupata dagli Spagnoli, dominata dai signorotti prepotenti e flagellata dalla carestia e dalla peste. Tra Milano, il Lago di Como e gli altri luoghi manzoniani cercheremo di far rivivere la storia di Renzo, Lucia e gli altri protagonisti del romanzo”.

Dopo I Promessi Sposi il tema si sposterà verso la scoperta dei limiti umani per capire fin dove possiamo spingerci con la nostra forza e la nostra intelligenza e cosa significa andare oltre gli ostacoli che la nostra natura ci impone. Ad attendere i telespettatori sarà poi una tappa nell’Inghilterra elisabettiana, con il racconto della “storia di una donna sola e giovane al comando di una nazione. Dal Globe Theatre di Roma il racconto della vicenda della regina che gettò i semi di quella che diventerà la potenza leader nell’economia e nella cultura dell’Europa e del mondo del 16° secolo”.

Si passerà dunque agli abissi marini per scoprire cosa succede a 60 metri sott’acqua, come funziona un sottomarino e cosa si vede quando si sta in immersione al suo interno: “Siamo stati a Taranto, ci siamo immersi con il Todaro e scopriremo storie su questi mezzi che solcano le profondità marine”, ha anticipato il conduttore. Concluderanno la nuova edizione del programma due puntate sulla Roma meno conosciuta e sui tesori dell’Antica Roma: “Dall’antichità ad oggi Roma è ricca di popoli e storie. La racconteremo attraverso location poco note, tesori mai dissepolti, porte segrete e sotterranei inesplorati. A partire dalle Terme di Traiano nel parco di Colle Oppio, dove è stato ritrovato il più grande mosaico verticale parietale di epoca romana mai scoperto: 300 metri quadri scoperti, ma una parte è ancora sepolta e da portare alla luce”.

Come le precedenti, anche questa nuova serie si preannuncia un successo; a spiegare il segreto del programma documentaristico ideato nel 2000 da Piero Angela e dal figlio Alberto, che ne è anche conduttore, è lo stesso Angela junior che sottolinea come il programma riesca ‘a coinvolgere le persone e a mettere l’emozione dove solitamente ci sono solo dati tecnici”.

[email protected]

foto: Ansa

Articolo precedente

I ‘Cuori puri’ di Agnese e Stefano

Prossimo articolo

Status quo in vetta

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *