Elezioni Comites 2015

Maurizio Raviola, Uno come voi

Cari amici,

Sono nato in Sicilia e da bambino sono arrivato in Svizzera. Molti mi hanno chiesto perché mi sono candidato, la risposta è semplice: perché sono stanco di essere trattato come una gallina dalle uova d`oro dallo Stato Italiano, e stanco di essere trattato come un cittadino di serie B.

È giunta l’ora di invertire la rotta, è ora che lo Stato Italiano ci restituisca il rispetto che fino ad oggi ha preteso ma non restituito. È giunta l’ora di ricordare che non abbiamo solo doveri, ma anche diritti. Purtroppo chi avrebbe dovuto rappresentarci negli ultimi dieci anni, non l’ha fatto… Cosa è stato fatto di concreto per noi all’estero? Quale è stata la funzione dei Comites ?

Credo che il Comites debba rendere conto ai cittadini italiani di tutte le azioni che svolge in quanto suo rappresentante.

Vivo a Zurigo da quasi 50anni, e ho notato quanta italianità si è persa negli ultimi anni, per fare un esempio su tutti, alla Casa d`Italia mi manca quel calore che respiravo da ragazzo! Mi candido perché voglio provare a cambiare qualcosa , mi rendo perfettamente conto che non sarà facile, ma rispetto ai miei predecessori perlomeno ci proverò!

La Lista “Associazioni Italiane in Svizzera” non ha di sicuro la bacchetta magica, ma si presenta per la prima volta a questa tornata elettorale e questo è un particolare importante: far meglio del nulla che costoro hanno realizzato negli ultimi 10 anni in cui hanno svolto il ruolo di portavoce della collettività italiana all’estero, non sarà difficile. Abbiamo dato avvio, come ben sapete, la petizione contro IMU, TASI e TARI contro le ingiuste tasse sulla prima casa in Italia degli italiani all’estero. Vi prego di sottoscriverla anche se non votate per noi. Non dobbiamo dividerci, dobbiamo smetterla di andare avanti ognuno per conto proprio, così facendo non si va da nessuna parte.

lista-ass.-249x300Pertanto vi chiedo solo un attimo di riflessione prima di dare ancora una volta il voto ai soliti volti noti, rappresentanti solo di se stessi.

Sono convinto che ci siano persone meritevoli di essere elette in tutte le liste, ma fossi in voi escluderei dalle vostre preferenze chi ha già avuto 10 anni per cambiare le cose ma non ne ha approfittato per cambiarle. E magari in questi giorni vi ha cercato, vi ha chiamato a casa e magari vi ha incontrato in un centro commerciale per dirvi come votare… Per poi non farsi vivo per altri 10 anni.

Spero abbiate trascorso una buona pasqua e non mi resta che augurare un buon voto a tutti.

Maurizio Raviola, Associazioni Italiane in Svizzera

Articolo precedente

Comites: La Signora Di Bella e il Professor Petta

Prossimo articolo

INPS: via a "La mia pensione"

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *