Svizzera

Più sostegno alle famiglie

Migliore conciliabilità tra famiglia e lavoro: nuovi aiuti finanziari dal 1° luglio 2018

La settimana scorsa per lo speciale sulla festa della mamma abbiamo parlato con l’Associazione svizzera dei centri di consulenza genitori bambini, nel frattempo il governo ha annunciato che il 1° luglio di quest’anno entreranno in vigore le modifiche della legge secondo la quale, la Confederazione sosterrà i Cantoni e i Comuni che riducono i costi per la custodia di bambini complementare alla famiglia a carico dei genitori e promuoverà progetti volti ad adeguare maggiormente l’offerta di servizi per la custodia ai bisogni dei genitori che lavorano. Per questi due nuovi aiuti finanziari ha stanziato 100 milioni di franchi. Nella sua seduta del 25 aprile 2018 il Consiglio federale ha deciso che le modifiche della pertinente legge e della relativa ordinanza entreranno in vigore il 1° luglio 2018.

Rispetto ad altri Paesi europei, in Svizzera gli enti pubblici partecipano in misura nettamente inferiore al finanziamento della custodia di bambini complementare alla famiglia. Il Consiglio federale ha dunque deciso di sostenere finanziariamente i Cantoni e i Comuni che aumenteranno i sussidi per ridurre i costi di custodia a carico dei genitori. L’importo di questi aiuti finanziari sarà tanto maggiore quanto più i sussidi cantonali e comunali verranno incrementati in un Cantone. L’impegno della Confederazione è limitato nel tempo: ogni Cantone potrà beneficiare del suo sostegno per tre anni al massimo, in misura decrescente.

Adeguamento dell’offerta di custodia ai bisogni dei genitori

In futuro la Confederazione finanzierà anche progetti volti ad adeguare maggiormente ai bisogni dei genitori l’offerta di servizi per la custodia di bambini complementare alla famiglia a livello cantonale, regionale o comunale. Saranno quindi promossi, ad esempio, progetti che propongono un’offerta di custodia al di fuori degli orari di apertura usuali o che predispongono la custodia di bambini in età scolastica per l’intera giornata.

Con la sua politica familiare, il Consiglio federale vuole promuovere prioritariamente la conciliabilità tra famiglia e lavoro, un obiettivo che persegue anche nell’ambito dell’Iniziativa sul personale qualificato. Tale conciliabilità resta un grande problema per molti genitori che lavorano. Per questo motivo nel giugno del 2016 il Consiglio federale ha proposto l’introduzione dei due nuovi aiuti finanziari summenzionati, che il Parlamento ha approvato nel giugno del 2017.

I nuovi strumenti di promozione vanno a completare l’attuale sostegno previsto nel quadro della legge federale sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia. Nei 15 anni trascorsi dalla sua entrata in vigore, la Confederazione ha sostenuto la creazione di circa 57 400 posti di custodia versando complessivamente 370 milioni di franchi. Questi aiuti finanziari rispondono tuttora a un notevole bisogno.

Domande relative ai nuovi aiuti finanziari

Le domande relative ai nuovi aiuti finanziari potranno essere presentate dal 1° luglio 2018 all’Ufficio federale delle assicurazioni sociali e dovranno esserlo imperativamente prima dell’aumento dei sussidi o dell’inizio del progetto in questione. Per gli aumenti dei sussidi e i progetti attuati dal 1° gennaio 2018 è prevista una regolamentazione transitoria in virtù della quale si potrà inoltrare una domanda tra il 1° e il 31 luglio 2018. Maggiori informazioni sui due nuovi aiuti finanziari e gli appositi moduli per richiederli saranno messi a disposizione per tempo, prima dell’entrata in vigore della nuova regolamentazione, sul sito Internet dell’Ufficio federale delle assicurazioni sociali.

[email protected]

Articolo precedente

16enne violentata e bruciata viva in India

Prossimo articolo

Immer weniger Landwirtschaftsbetriebe

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *