Cronaca

Al bacio…

Il 6 luglio è la giornata mondiale del bacio. Vediamo alcuni dei baci più coinvolgenti e famosi

A fior di labbra, appassionato, sfuggente, rubato e perfino di naso… esiste un’infinita varietà di baci, ovvero una delle dimostrazioni d’affetto più intima e piacevole.

Il bacio, “un apostrofo rosa fra le parole “t’amo””, come lo descrive Edmond  Rostand in una delle sue frasi più celebri, gode di una buona reputazione anche a livello terapeutico per tutta una serie di benefici sulla salute dei baciatori: migliora il battito cardiaco e quindi la circolazione sanguigna, abbassa la pressione e aiuterebbe a combattere il mal di testa o i dolori mestruali.  Come dire di no a un bacio? Ma quali sono i baci storici e i più famosi della storia. L’elenco è lungo, perché il mondo ha sempre celebrato questo atto così speciale, a cominciare dall’arte dove tra i baci più famosi e più belli ricordiamo quello di Hayez (dipinto nel 1859 e sito nella Pinacoteca di Brera a Milano), considerato il simbolo di tutti i baci.

Anche la fotografia ha osannato il bacio con scatti meravigliosi, come quello ritratto da fotografo Alfred Eisenstaedt il 14 agosto 1945, dove “il marinaio e l’infermiera” festeggiano la Liberazione a Times Square.

Ed è infinito l’elenco dei baci più emozionanti e belli che il cinema ci ha regalato, ci limitiamo a ricordare il bacio del più grande classico hollywoodiano, quello di “Via col vento” tra l’indomabile Rossella O’Hara (Vivian Leigh) e l’affascinante Rhett Butler (Clark Gable), o per i più sognatori il magico bacio tra il principe azzurro e Biancaneve che riesce a spezzare il maleficio della strega cattiva.

Poi ci sono i baci storici, come il bacio sovietico riprodotto dall’artista Dimitri Vrubel sul muro di Berlino, e divenuto un’icona della Guerra fredda con Leonid Breznev e Erich Honecker, segretari rispettivamente del partito comunista sovietico e della Germania dell’Est. Ma, a proposito di muri e baci improbabili, che ne dite di quello apparso in un muro romano ad opera dell’artista di strada Tvboy?

Il murales ritrae il leader del M5s, Luigi Di Maio e del leader della Lega, Matteo Salvini che si scambiano un appassionato bacio d’intesa, prima ancora della formazione del  governo giallo-verde, in questo caso potrebbe quasi trattarsi di un bacio presagio, siete d’accordo?

[email protected]

Articolo precedente

‘Magellano è ancora in viaggio’

Prossimo articolo

IL PICCOLO MODERNO MONDO DI FOGAZZARO

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *