Società

La Svizzera e le sue tradizioni!

Vi siete mai chiesti dove trovare quali sono le tradizioni in Svizzera? Ecco un aiuto

Aderendo nel 2008 alla Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, la Svizzera si è impegnata a compilare un inventario del patrimonio culturale immateriale presente sul suo territorio e ad aggiornarlo periodicamente. L’obiettivo è promuovere il riconoscimento, la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale. La prima versione dell’inventario è stata pubblicata nel 2012 con il titolo di “Lista delle tradizioni viventi in Svizzera”.
Con il primo aggiornamento nel 2017 le voci sono state controllate e riviste e ne sono state inserite altre 34. Per quanto riguarda le nuove proposte inserite si è posto l’accento sulle tradizioni viventi nelle città, come ad esempio le cooperative edilizie, la cultura techno e il giardinaggio urbano a Zurigo, l’autogoverno del Centro giovanile autonomo (AJZ/CAJ) di Bienne, le Grosse Berner Renntage, la Revue di Ginevra, le sculture e costruzioni con la neve di La Chaux-de-Fonds oppure la cultura dei festival open air, presente in tutta la Svizzera.
Come già avvenuto al momento della prima compilazione della lista, l’aggiornamento è il risultato della collaborazione tra la Confederazione e i Cantoni. La Confederazione ha coordinato il progetto avvalendosi del sostegno della Scuola universitaria di Lucerna. I Cantoni hanno identificato le loro tradizioni viventi, grazie anche alle segnalazioni della popolazione, proponendone poi una novantina per la lista nazionale. Le proposte sono state discusse da un gruppo di progetto che ha selezionato quelle da inserire nella lista. Tale gruppo era composto da rappresentanti della Confederazione, dei Cantoni, delle Città, della Commissione svizzera per l’UNESCO e di Pro Helvetia, oltre che da specialisti del settore. In aggiunta alle tradizioni tipicamente cittadine è stato tenuto conto in particolare delle proposte che presentano aspetti e tematiche finora poco rappresentati. La lista aggiornata comprende 199 voci.
La documentazione dettagliata di ciascuna tradizione, disponibile nell’inventario web, è stata redatta da specialisti su incarico dei servizi cantonali addetti alla cultura. I dossier forniscono un quadro interessante della grande varietà di tradizioni esistenti in Svizzera, da quelle tramandate oralmente alle tecniche dell’artigianato tradizionale e alle prassi relative alla natura, passando per le pratiche sociali, gli eventi rituali e festivi. L’inventario web della Lista delle tradizioni viventi in Svizzera è disponibile su www.tradizioniviventi.ch.

 

 

[email protected]
foto: tradizioniviventi.ch

Articolo precedente

La SAIG e l’Avv. Testaguzza continuano le attività informative per gli italiani di Ginevra

Prossimo articolo

“Esser qui tour”: il ritorno di Emma

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *