Piccolo Schermo

Parte ‘The Wall’, il nuovo game show di Gerry Scotti

Tratto da un format Usa, andrà in onda ogni giorno nella fascia preserale

Due concorrenti legati da un vincolo familiare, con grande affiatamento, fiducia assoluta, ottima cultura generale e voglia di rischiare, punteranno a conquistarsi un montepremi che potrà addirittura arrivare fino ad un milione e mezzo di euro, una cifra da brivido: basterà un po’ di bravura e tanta, tanta fortuna.

Una fortuna che scenderà da un enorme, scenografico e luminoso muro sotto forma di grandi palline di colore diverso, rosse o verdi che, come da un flipper verticale cadranno, da sette posizioni diverse, in varie caselle alle quali corrisponderanno somme diverse, fino ad un massimo di 100000 euro. Nel caso in cui i concorrenti dovessero rispondere correttamente alle domande, la coppia guadagnerà la cifra corrispondente alla relativa casella con la pallina che si sarà colorata di verde; in caso di risposta errata la palla diventerà rossa e la coppia perderà tanto denaro quanto è il valore indicato dalla casella. In estrema sintesi: il muro dà, il muro toglie.

Nella seconda fase del gioco i concorrenti verranno poi separati: chi resterà in studio non saprà se il compagno risponderà o meno alle domande, mentre chi verrà isolato ignorerà l’andamento del gioco in studio.

Nell’ultimo segmento di gioco, il conduttore invierà al concorrente isolato, all’oscuro del montepremi accumulato in studio dal partner, un contratto contenente un’offerta in denaro, che potrà essere superiore o inferiore a quella accumulata in studio durante il gioco.

Dopo aver deciso, da solo, se firmarlo o meno, il concorrente isolato entrerà in studio e comunicherà al compagno la sua scelta: se ha firmato la coppia si aggiudicherà la cifra proposta sul contratto, altrimenti quella accumulata in studio (che potrebbe anche essere pari a zero).

Questa la dinamica di ‘The Wall’, il nuovo game show di Canale 5, partito il 20 novembre e condotto dal Gerry Scotti. Il format originale è stato creato da LeBron James, Maverick Carter e Andrew Glassman: in pochissimo tempo ha conquistato il pubblico di molti paesi, esattamente 13 (confermandosi il format che ha maggiormente viaggiato nel 2017), e adesso arriva anche in Italia, prodotto da Endemol Shine Italy per Mediaset.

“Sono vent’anni che vi faccio compagnia con programmi di giochi e quiz, ognuno aveva un sapore che lo caratterizzava. Con ‘The Wall’ vi porterò in casa emozioni e sensazioni che non avevate ancora provato”, ha dichiarato Gerry Scotti, entusiasta del nuovo programma che promette di confermare ancora una volta il successo già ottenuto con i numerosi programmi preserali a lui affidati. Finora ognuno dei suoi telequiz ha infatti dato grandi soddisfazioni. “Per me è indimenticabile ‘Passaparola’, che ha creato un’epopea, il ‘Milionario’ è stato il programma 2.0, ha cambiato il modo di fare i game. ‘

Caduta libera’ è stata una grande scommessa e ‘The wall’ potrebbe essere l’ultimo fratellino, dal futuro luminoso. Magari per la vecchiaia mi accontentano, mi piacerebbe rifare ‘Il milionario’ e soprattutto, come omaggio a Mike Bongiorno, ‘La ruota della fortuna’.

E’ come se fossi stato in video continuamente tutti i giorni per 15 anni. Ormai in tante case trovi il ritratto del Papa, magari ancora quello di Roncalli, la foto di un parente disperso in Russia e poi il mio faccione accanto al televisore”, conclude scherzando il simpatico presentatore.

[email protected]

foto: Ansa

Articolo precedente

Colmar, la piccola Venezia francese

Prossimo articolo

‘The Music…The Mem’ries… the Magic!’

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *