Piccolo Schermo

Trent’anni di Striscia!

Il tg satirico riparte con un nuovo sottotitolo: ‘La voce dell’intraprendenza’

La trentesima stagione del tg più famoso della televisione è iniziata con una grande conferma: oltre ad essere il più famoso è anche il più amato dagli italiani che ne hanno infatti riconfermato il successo con uno share che ha sfiorato il trenta per cento: 6’050’000 telespettatori incollati alla tv per il grande ritorno, numeri che ne hanno fatto il programma più seguito dell’intera giornata, oltre a decretare un altro record, quello del miglior debutto degli ultimi quattro anni.
In studio per questo debutto a tratti seguito da più di sette milioni di persone, l’ormai storica coppia del tg satirico, Ezio Greggio ed Enzino Iacchetti, dietro il bancone di Striscia da ormai 24 anni. “Dopo trent’anni di trasmissione tornare ad aprire Striscia e battere il record dei debutti degli ultimi anni raggiungendo il 30 per cento di share e picchi di sette milioni e mezzo di telespettatori è una goduria che voglio condividere con la gente che ci segue e che ci vuole bene…è come vincere la Champions già agli ottavi! Grande squadra e grande gruppo…poi io e il signor Enzino siamo davvero la coppia più bella del mondo”, ha commentato Ezio Greggio.
A fargli subito da eco Enzino Iacchetti: “Sono molto, molto contento di essere a Striscia e fiero dei fantastici risultati di questa partenza: sono motivo di soddisfazione per noi conduttori e per tutta la preparatissima squadra che contribuisce alla nascita di un programma senza eguali”. Ovviamente molto contento anche il ‘padron’ di Striscia, Antonio Ricci, che in conferenza stampa ha tenuto a ricordare lo scomparso Gero, per anni l’anima del Gabibbo. Entusiasta anche il direttore di rete che ha sottolineato che come e più di sempre la puntata “ha unito satira pungente e importanti denunce sociali, coniugando grande qualità e ottimi ascolti”.
Come ormai di consueto nelle ultime edizioni, i conduttori dietro al bancone di Striscia si alterneranno nel corso dell’edizione: a dicembre Iacchetti lascerà il posto a Michelle Hunziker che condurrà fino a gennaio con Greggio che, subito dopo l’Epifania, lascerà invece il posto a Gerry Scotti; la parte finale delle trasmissione sarà invece affidata alla conduzione del collaudatissimo duo formato da Ficarra e Picone.
Confermati gli inviati storici del programma, vera anima e struttura portante del programma: dall’eclettico Dario Ballantini a Davide Rampello, da Jimmy Ghione con la sua rubrica a difesa dei consumatori a Valerio Staffelli con i suoi temuti tapiri, da Cristiano Militello e i suoi striscioni a Giampaolo Fabrizi nei panni di Bruno Vespa, da Cristian Cocco in terra sarda alla sicula Stefania Petyx con il suo inseparabile bassotto; ed ancora Capitan Ventosa, Brumotti, Antonio Casanova, Max Laudadio, Luca Abete, Luca Gualtieri e Valeria Graci. Ad essere nuove, invece, le Veline, la mora Shaila e la bionda Mikaela. Napoletana la prima, russa con perfetto accento genovese, come scherza Ricci, la seconda, nata a Mosca da mamma afghana e papà dell’Angola.
Ottimo il debutto anche per loro che hanno ottenuto numerosi consensi dal pubblico della rete dove qualcuno ha perfino twittato che si tratta delle ‘prime veline che sanno ballare nella storia di Striscia’.

[email protected]
foto: Ansa

Articolo precedente

Arancio, verde, rosso, giallo... zucca!

Prossimo articolo

La moda che inquina

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *