Italiani in Svizzera

La storia di: Ivan Stefania e Fabio Cianciola

Quattro italiani in Svizzera e una app per matrimoni

Raccontateci di voi…

Ivan: Mi chiamo Ivan Stefania e ho 30 anni. Mia madre è originaria di Napoli e mio padre è di Foggia, ma è cresciuto qui in Svizzera. Anche io sono nato e cresciuto qui, ma la cultura napoletana ci ha sempre accompagnati in famiglia, a me e i miei fratelli!

Fabio: Io mi chiamo Fabio Cianciola e ho 29 anni, i miei genitori sono di Santeramo in Colle, a Bari, mia madre però è cresciuta qui in Svizzera così anche io sono cresciuto e ho fatto le scuole e l’università qui.

Che legame avete con l’Italia?

Ivan: Fino a quando avevo circa 17 anni andavo almeno una volta l’anno, ora un pochino meno. Crescendo ho voluto vedere anche altri posti del mondo. Sono sempre in contatto con i miei famigliari e l’ultima grande festa è stata proprio il matrimonio di mia sorella che ha sposato Fabio e la festa l’hanno fatta proprio in Italia, è stato molto bello. Sono doppio cittadino, ho preso la cittadinanza svizzera all’età di 16 anni e mi sento un po’ svizzero e un po’ italiano, ma per il cibo andrò sempre con l’Italia!

Fabio: Anch’io da piccolo tornavo sempre in Italia, trascorrevo le vacanze insieme ai nonni ma poi arriva il tempo che dici “me ne vado solo e voglio scoprire un pochino il mondo”. Ora andremo a visitare le Cinqueterre, inoltre penso che ora le cose cambieranno, mia moglie è incinta e con un bambino piccolo, è ben possibile che l’Italia diventi di nuovo una destinazione da visitare più spesso. Posso dire che sia io che Ivan ci sentiamo un misto tra italiani e svizzeri, e secondo me è proprio giusto e bello così.

Quando avete deciso di mettervi in proprio?

Ivan: Abbiamo lavorato entrambi per grandi ditte nei campi di marketing, comunicazione e media, ma non ci piaceva più, volevamo avere una cosa in proprio. Il momento decisivo è stato divertente, ci eravamo presi un caffè al bar e abbiamo deciso di metterci in proprio, abbiamo detto: “dai facciamolo!”. L‘idea del app è nata sopratutto grazie al sostegno e le idee delle nostre partner. Samantha, la mia ragazza e Miriam la moglie di Fabio e mia sorella. Siamo tutti e quattro caratteri completamente diversi, ma questo ci rende forte come un team e ci porta avanti.

Fabio: Il bello è che ci sono state tante coincidenze, ci siamo licenziati e all’inizio sembra tutto così caotico, ci si ritrova un po’ qui e un po’ là, tra un appuntamento e l’altro, e tutto ad un tratto, dopo tanto lavoro ovviamente, ti trovi a lavorare per il tuo sogno con un ufficio che è tutto tuo.

È dall’anno scorso che abbiamo fondato la nostra ditta e ne siamo veramente fieri. Abbiamo lanciato il progetto a gennaio del 2017 e ormai la nostra app SamSaidYes è disponibile in 9 paesi.

Spiegateci questa app…

Ivan: Venendo dal campo del marketing e della fotografia, ovvero visto che fotografavamo ai matrimoni, abbiamo notato una certa “mancanza” che questa app riesce a coprire benissimo: SamSaidYes è un’applicazione sulla quale possono essere caricate le fotografie scattate durante un matrimonio o qualsiasi altro evento, festa etc. Il bello è che la condivisione con gli ospiti e i presenti è automatica e istantanea. Questo succede attraverso un codice QR, così evidentemente è garantita la massima sicurezza dei dati e della privacy. Tutti gli invitati possono vedere le foto degli altri, ma tutto rimane tra famiglia e amici. Il vantaggio è che tutte le foto vengono salvate in qualità originale, quindi risoluzione originale. L’altro vantaggio è che chi ha uno schermo al matrimonio può agganciare l’app e le foto vengono proiettate in tempo reale dall’app sullo schermo.

Qual è il riscontro?

Fabio: Abbiamo davvero un buon riscontro: siamo già presenti in nove paesi, è un fatto che ci rende orgogliosissimi! Alla gente piace. Ormai ci sono anche delle ditte che usano la nostra app per le feste della ditta, ma anche per feste in famiglia tipo compleanni, cresime e battesimi ormai vanno molto.

Chi è “Sam”?

Ivan: Per noi Sam sta per un lifestyle, vogliamo trasmettere con il nostro nome scelto che il cliente fa parte di noi, vuoi goderti la festa e la vita, lo facciamo in modo personalizzato, Sam sta per donna e uomo e sta per tutti che vogliono usarlo!

Per maggiori informazioni

Tel: 0799338723

E-Mail: [email protected]

www.samsaidyes.com

Articolo precedente

Circoscrizione Estero Il solito caos

Prossimo articolo

L’associazione Regionale Pugliese chiude le serate carnevalesche a Ginevra

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *